Studio Specializzato in Risarcimento Danni

Cosa si intende per  “Indennizzo Diretto”?

L’indennizzo diretto entrato in vigore per i sinistri avvenuti dopo il 01 febbraio 2007 è un sistema  semplice e prevede che chi ha subìto i danni e non è responsabile dell’accaduto, o lo è solo in parte, deve rivolgersi direttamente alla propria compagnia assicuratrice  che deve risarcire il danno. Sarà poi la compagnia a rivalersi sull’assicuratore dell’altro conducente. È applicabile in caso di incidente in cui sono coinvolti due veicoli (anche ciclomotori, purché immatricolati dopo il 14 luglio 2006) e ci siano danni alle cose trasportate e/o alle auto. È utilizzabile anche nel caso in cui l’incidente abbia provocato danni fisici non gravi  con invalidità permanente non sup. al 9%. L’Indennizzo diretto si applica anche se sul secondo veicolo coinvolto erano presenti, oltre ai conducenti, altre persone che hanno subìto lesioni, in questo caso anche di grave entità, ovvero invalidità permanente superiore al 9%.
Se uno dei due veicoli (o entrambi) è un ciclomotore, deve essere targato secondo il nuovo regime di targatura entrato in vigore il 14 luglio 2006.

 

indennizzo diretto

I nostri Partners


IncidenteStradale

>>
Tuteliamo individui o gruppi di persone che sono stati vittime di incidenti stradali aventi diritto ad un risarcimento.

InfortunioLavoro

Il lavoratore ha il diritto di ottenere il risarcimento dei danni che ha subito ed il rimborso di tutte le spese sostenute.

ErroreMedico

>>
Errore nella diagnosi, nell'esecuzione o nella prestazione di terapie che abbia cagionato un danno al paziente.